domenica 14 aprile 2024




Ultimissime:


Attualita
giovedė, 31  marzo 2022



13:40:00
“Musicisti Uniti per l'Ucraina”: un concerto in teatro a sostegno del popolo
Fondazione Vincenzo Casillo: "Sicuramente questa unione ci vedrà impegnati in altre manifestazioni"



Ieri pomeriggio è stato presentato in Conferenza Stampa presso la Sala Verde deal Comune di Corato l’evento di beneficenza “Musicisti Uniti per l’Ucraina”, un concerto di musica classica col patrocinio del Comune di Corato e del Teatro Pubblico Pugliese.

La manifestazione, che avrà luogo sabato 9 aprile 2022 alle ore 20 presso il Teatro Comunale vedrà il Teatro Comunale cittadino tingersi di giallo e blu, organizzata dalla Casa Famiglia della Mamma, dalla FIDAPA BPW Italy – sezione di Corato e dalla Fondazione Vincenzo Casillo. Partner dell’iniziativa Rotary Club Corato, Lion Club Castel del Monte Host, Adisco Corato, Agorà, Sporting Club Corato, Avis Corato, C.I.C.R.E.S. Corato, Università della Terza Età “Edith Stein” e Corato Open Space.

«In questi tempi di guerra abbiamo potuto osservare come la musica stia diventando strumento di resistenza», commenta il sindaco di Corato Corrado De Benedittis: «La sfida della pace è una sfida complessa e parte dalla critica del potere: con questo spirito, vicino all’arte, ci approcceremo a questa iniziativa».

«Eventi come questo rappresentano un orgoglio per la nostra città, grazie alla presenza di illustri musicisti e voci importanti della cultura coratina», ha aggiunto il vicesindaco Beniamino Marcone: «Ognuno di noi, nel nostro piccolo, è costruttore di ponti, per parafrasare le parole di Don Tonino Bello: con il nostro impegno possiamo diventare quotidianamente esempi di mediazione».

Una collaborazione sinergica tra associazioni che ha reso possibile l’edificazione di una serata che si innesta in un percorso simbolico di presa di coscienza contro ogni forma di dispotismo e violenza: l’intero ricavato dalla vendita dei biglietti verrà, infatti, destinato alla onlus AMU – Azione per un Mondo Unito, che sostiene le attività della Caritas-Spes in Ucraina.

«Non armi ma medicinali», ha affermato il Maestro Domenico Molinini, Direttore Artistico dell’evento, «poiché “si vis pacem, para musicam”: è la musica il collante dell’umanità, andando oltre religione, ideologie, lingue e culture».

A raccontare la guerra in Ucraina vissuta attraverso gli occhi di chi ha visto crollare il proprio mondo in una notte di febbraio, il Maestro Giuseppe Corrieri, tra i musicisti che si esibiranno sul palco del teatro coratino: «Questi ragazzi, queste ragazze non sanno se e quando rivedranno la loro famiglia, hanno perso la loro casa. Nel nostro piccolo, posso dire che una casa, per loro, si è creata qui, grazie all’abbraccio di Corato. E non posso che essere onorato di poter suonare le musiche del Maestro Antonio Molinini, nella sua Corato, per un’iniziativa che trasmette un messaggio di accoglienza».

Un abbraccio che, secondo gli organizzatori, avrà un seguito: «Abbiamo costruito questa rete di associazioni un mattone alla volta, al fine di condividere il medesimo intento: stare vicini al popolo ucraino. Sicuramente questa unione ci vedrà impegnati in altre manifestazioni», dichiara Cardenia Casillo, Presidente della Fondazione Vincenzo Casillo.

«Prolunghiamo questo abbraccio, esprimendo a pieno i valori delle realtà che rappresentiamo», esprimono Ugo Zonni e Francesca di Ciommo, della Casa Famiglia della Mamma e della FIDAPA – BPW Italy coratina.
La costruzione di una coscienza collettiva parte dalla libertà di essere, dalla libertà di esprimere. Viaggia attraverso l’etere, la musica e l’arte, nella loro funzione più alta: unire, oltre ogni limite umano.

Di seguito, il programma del concerto:
  • Artisti: Giuseppe Corrieri, viola; Yelyzaveta Klinkova, pianoforte; Yevhen Levkulych, pianoforte; Roberta Pastore, violoncello; Alina Sivitskaya, mezzosoprano; Temur Yakubov, violino.
  • Musiche di: Sergej Ėduardovič Bortkevič; Pëtr Il'ič Čajkovskij; Ernesto de Curtis; Antonio Molinini; Wolfgang Amadeus Mozart; Sergej Vasil'evič Rachmaninov; Dmítrij Dmítrievič Šostakóvič; Nicola Vaccaj.
Per informazioni e per l’acquisto dei biglietti sarà possibile rivolgersi agli enti organizzatori o telefonare al seguente numero di telefono: 320 8561420.
 
 


Redazione



concerto ucraina







Piano gestione rifiuti urbani, Caracciolo: "Per vincere la sfida della sostenibilità"

Covid, a Barletta sono 1618 gli attualmente positivi