lunedė 20 maggio 2024




Ultimissime:


Politica
venerdė, 12  aprile 2024



17:55:00
Focus sanità nella Bat, esiti audizione in III commissione, le dichiarazioni di Caracciolo
Aggiornamento dei nuovi ospedali di Andria, del nord barese e di Barletta



Sanità nella provincia Bat, Caracciolo: “Discussione in III commissione e aggiornamento degli iter burocratici dei nuovi ospedali di Andria, del nord barese e per la riqualificazione e il potenziamento del Dimiccoli di Barletta”

“Il territorio della Bat ha diritto ad avere risposte concrete e certe  sul nuovo ospedale di Andria. Ho fatto convocare un’audizione in terza commissione per comprendere al meglio la situazione, perché i cittadini meritano la nostra attenzione e soprattutto una sanità ospedaliera all’altezza di soddisfarne le esigenze. Oltre a quello dell’ospedale di Andria seguiamo con grande attenzione gli iter burocratici relativi alla realizzazione dell’osperale del nord-barese a Bisceglie e della riqualificazione e potenziamento dell’ospedale “Dimiccoli” di Barletta con la realizzazione della nuova piastra oncomatolgica”. Così il consigliere regionale del Pd Filippo Caracciolo al termine dell’audizione.


OSPEDALE NORD BARESE

“Secondo quanto emerso in commissione – afferma Caracciolo - l’iter relativo alla realizzazione a Bisceglie del nuovo ospedale del Nord-Barese sta procedendo nel rispetto del cronoprogramma. La variante urbanistica necessaria alla realizzazione dell’opera è stata già predisposta dall’amministrazione comunale di Bisceglie. Dal canto suo la Asl Bt ha redatto il piano clinico gestionale che è ora in attesa di poter essere validato dal dipartimento salute della Regione Puglia. Tale validazione arriverà in tempi strettissimi visto l’impegno della Regione a trasmettere al Ministero la rete ospedaliera entro fine-aprile inizio maggio. Una volta validato il piano clinico si potrà procedere alla realizzazione del progetto”. 

OSPEDALE DI ANDRIA

“Lunedì 15 aprile sarà trasmesso dalla Regione Puglia alla Asl Bt il piano clinico validato per la realizzazione dell’ospedale di Andria che, è bene ribadirlo, sarà di secondo livello con 400 posti letto e tutte le discipline di altissima professionalità al servizio del territorio. Successivamente, la cabina di regia regionale fissata per mercoledì 17 aprile autorizzerà la Asl Bt ad incontrare i progettisti per verifiche e modifiche al progetto che si dovranno operare in tempi brevi per arrivare poi all’approvazione del definitivo e successivamente alla gara per l’esecutivo. Non ci sarà alcun problema circa le risorse aggiuntive. In merito alla nuova viabilità, inoltre, è emerso che Asset è in attesa di ricevere l’incarico per andare a realizzare una progettazione che vede l’impegno della Regione Puglia a una copertura economica in capo al settore lavori pubblici da cui abbiamo ricevuto rassicurazioni circa la fattibilità. Lunedì 15 aprile parteciperò alla seduta monotematica del consiglio comunale di Andria per fornire ai cittadini tutte le informazioni relative all’andamento dell’iter”.

NUOVA PIASTRA ONCOEMATOLOGICA BARLETTA

“Per la nuova piastra oncoematologica del “Dimiccoli” di Barletta, da realizzare con 6milioni e 850mile euro di  fondi ex articolo 20 può invece partire la progettazione. Subito dopo la firma dell’accordo di programma che è già a disposizione del ministro della Sanità Schillaci, la Regione Puglia sbloccherà il 5% del finanziamento ed avrà il via la progettazione. La realizzazione della nuova piastra con 16 posti letto di oncologia e 20 posti letto per l’ematologia andrà a rafforzare la vocazione oncologica del nosocomio barlettano. I tempi previsti per il completamento dell’opera sono di 2 anni e mezzo”.

“Continuiamo a lavorare con il supporto di tutti i soggetti interessati, dei sindaci del territorio e delle associazioni per raggiungere nel minor tempo possibile l’obiettivo di dare ai cittadini della Bat una sanità più funzionale e rispondente alle esigenze del territorio”.


Redazione










Serie D Girone H, la 31^giornata, sfide salvezza di fuoco

PD Puglia: “Chiediamo un rinnovamento della Giunta Regionale”