domenica 27 novembre 2022




Ultimissime:


Attualita
venerdė, 3  giugno 2022



08:32:00
Rassegna ApuliaSuona: a Barletta serata dedicata al celebre Barry Cockcroft
Si prosegue sabato 4 giugno con 'One Man Band show'



Si prosegue a pieno ritmo nel segno della musica con i concerti della Rassegna ApuliaSuona 4° edizione 2022, che vede protagonisti numerosi e talentuosi musicisti del territorio. Giunta alla sua quarta edizione e pronta a fare dell’Auditorium GOS, a Barletta, un vivido scenario di talenti musicali, la Rassegna vedrà la realizzazione di quattro imperdibili appuntamenti, tutti dedicati alla musica contemporanea e d’autore, organizzati dall’Associazione Culturale Beathoven con il patrocinio della Regione Puglia e del Ministero della Cultura.

Si prosegue sabato 4 giugno con ‘One Man Band show’, una serata interamente dedicata al repertorio del celebre Barry Cockcroft, con la partecipazione del sassofonista Marco Mancini. Barry Cockroft è un sassofonista e compositore australiano che ha portato al grande pubblico il complesso linguaggio moderno sviluppato dai compositori di fine 900.

Le composizioni per Saxofono Solo di Cockroft nascono dall’esigenza profonda di unire l’atto dell’esecuzione a quello della composizione attraverso momenti di improvvisazione spontaneamente nati durante lo studio. Esempio eclatante è una delle sue prime composizioni in assoluto per Saxofono Solo Gorge, scritta nel 1994, in cui sente la necessità di esplorare le potenzialità ancora sconosciute dello strumento attraverso una ricerca delle possibili sfumature timbriche derivanti dalle diverse diteggiature, combinando con contrasti dinamici continui e sovracuti.

Dal 1995 la sua musica cambia radicalmente perché sviluppa l’idea del “One‐Man‐ Band”: il sassofonista non deve più essere solo un sassofonista perché il suo strumento può “trasformarsi” in una Batteria, eseguendo veri e propri assoli percuotendo energicamente le chiavette, in un Basso elettrico, con l’uso dello Slap nel registro grave, in una Chitarra elettrica, distorcendo il suono mediante l’uso dei multifonici ed il growl. In Black & Blue, Beat Me, Ku Ku, Salamanca e Rock Me! Il “One‐Man‐Band” prende vita in tutte le sue forme, mediante i suoni striduli e taglienti del Sax Soprano, con la potenza degli Slap eseguiti dal Sax Tenore e attraverso l’impetuosa energia prodotta dal Sax Contralto. Quello che Barry Cockroft crea è un vero e proprio “show” in cui l’esecutore è al contempo regista, interprete e strumento ed in questo spettacolo l’ascoltatore, attratto dai linguaggi accattivanti già noti, come quello del Jazz, Blues, Funky e Rock, può entrare in contatto con una realtà del tutto nuova in cui il conosciuto si perde nello sconosciuto, la forma si perde nell’improvvisazione e il singolo si perde nella moltitudine.

Nato a Foggia nel 1998, Marco Mancini ha iniziato gli studi con il M° Loredana Rita Berlantini presso la Scuola Media “Leonardo Murialdo” di Foggia, conseguendo successivamente la laurea di II livello in Discipline musicali con 110 e lode presso il Conservatorio “Niccolò Piccinni” di Bari con il M° Valter Nicodemi. Nel 2012 ha vinto il 1° Premio Cat. FIATI al “Torneo Internazionale di Musica” (TIM) a Parigi. E’ altresì risultato vincitore di premi nei seguenti concorsi Nazionali e Internazionali: “Premio Nazionale delle Arti‐XIII edizione”, “Luigi Nono” di Venaria Reale (TO), “Curci” di Barletta, “Concorso Nazionale di Esecuzione Musicale“ di Riccione (RN), Menzione speciale al “Società Umanitaria”(2012‐2014) di Milano, “Premio Niccolò Piccinni” di Bari, “V. Martina” di Massafra (TA), “D.Sarro” di Trani, “A.Zinetti” di Sanguinetto (VR), “Giulio Rospigliosi” di Lamporecchio (PT), ”A.M.A. Calabria” di Lamezia Terme (CZ), “Mirabello in Musica” di Mirabello Sannitico (CB), “Rovere d’Oro” di San Bartolomeo al Mare (IM). Si è esibito in concerto presso il Teatro Petruzzelli di Bari, il Teatro Van Westerhout di Mola di Bari,l' Istituto Pontificio di Musica Sacra di Roma, gli Amici della Musica di Foggia, di Lucera e di Caserta, “Società Umanitaria” di Milano, Accademia Filarmonica di Roma, Istituto Francese di Napoli, Tempietto di Roma. Nel Dicembre 2012 si è esibito in RAI durante la rassegna per giovani talenti dei Conservatori italiani.

Si è esibito da solista con l’orchestra del Conservatorio U. Giordano di Foggia eseguendo il “Concertino da camera” di J.Ibert. Si perfeziona con i Maestri J.M.Londeix, E.Rousseau, M.Marzi, J.Y.Formeau, A.Bornkamp, C.Delangle e O. Murphy. E’ risultato vincitore del 1° Premio nel “17° Concorso Internazionale di Musica per Giovani Interpreti Città di Chieri” nel quale ha eseguito un Concerto inedito del compositore Andrea Damiano Cotti con l’Orchestra “Sinfonietta Città di Chieri”.
 


Redazione



musica







Recupero e valorizzazione, Scommegna: "Partiamo dal paesaggio costiero"

Riciclo: per le spiagge di Barletta 50 barattoli per i mozziconi di sigarette