giovedė 6 ottobre 2022




Ultimissime:


Attualita
lunedė, 9  maggio 2022



08:38:00
“Splendere è ancora possibile”: a Barletta gli psicologi incontrano gli studenti
Barletta sarà la prima tappa di un nuovo percorso di formazione e sensibilizzazione



Martedì 10 maggio, alle ore 10, nell’aula magna del Liceo classico statale, scienze umane e musicale "A. Casardi" di Barletta (Via Ferdinando I d'Aragona, 100), si terrà l’evento “Splendere è ancora possibile”.
 L’iniziativa è stata promossa dall’Ordine degli psicologi della regione Puglia alla luce degli ultimi episodi di cronaca che si sono verificati a Barletta e che “impongono una riflessione profonda sul tema dell’aggressività, della rabbia e sul fallimento del linguaggio verbale a fronte dell’agire, della messa in azione, dell’acting out”, sottolinea il presidente degli psicologi pugliesi Vincenzo Gesualdo. “Il progetto, peraltro, persegue gli obiettivi del Patto Educativo per il territorio della provincia di Barletta Andria Trani, promosso dalla Prefettura della Provincia Bat e siglato, fra gli altri, anche dall’Ordine degli psicologi”.

L’evento ha l’intento di sensibilizzare al rispetto, al valore della alterità e alla educazione, a fronte dello scherno della diversità e delle forme di bullismo.

Barletta sarà la prima tappa di un nuovo percorso di formazione e sensibilizzazione che sarà successivamente portato nelle scuole di altre città pugliesi. “Saranno delle agorà psichiche dove i grandi temi della psicologia non saranno affrontati in modo istituzionale, ma con modalità più vicine ai giovani”, aggiunge Gesualdo.

All’incontro con gli studenti di Barletta interverrà anche lo psicologo e scrittore Tommy Dibari, che in una piccola terapia collettiva affronterà argomenti come l’empatia, i tratti di personalità, l’importanza di essere imperfetti e il tema dei sentimenti.


Redazione



studenti ordine-psicologi-puglia







Premiati a Barletta i vincitori del Contest 22, in onore di Magistretti

Presunti favoritismi e incarichi di lavoro, Caracciolo risponde all'attacco di Cannito