domenica 14 aprile 2024




Ultimissime:


Sport
domenica, 18  febbraio 2024



16:58:00
98 giorni dopo, il Barletta Calcio torna alla vittoria, 2-0 al Matera
La cronaca testuale del match



12 novembre 2023-18 febbraio 2024, finalmente il Barletta torna alla vittoria, gara decisa dai due gol della seconda frazione di capitan Camilleri e Tato Diaz.
Ciullo schiera il suo primo vero Barletta con un 4-3-3, Sapri tra i pali, Lobosco, Camilleri, Capone e Rizzo in difesa, Mancarella, Basanisi e Fornaro, Pulina e Caputo ai lati del numero 9 Diaz. Panarelli risponde con il 3-4-1-2 Tartaro in porta, trio di difesa con Delvino, Cipolletta e Sepe, sulle fasce Gningue e Parisi, in mezzo Maltese e Di Palma con Russo più avanzato, duo d’attacco l’ex Infantino e Ferrara capitano dei lucani. La cronaca del match con Caputo che al 3’ la mette in mezzo, Fornaro la spizza ma Tartaro fa scorrere la palla fuori. Al 5’ minuto Di Palma ci prova di controbalzo dal limite, blocca facilmente Sapri. 3 minuti dopo, punizione di Caputo, mischia in area, Tartaro esce così e così, non ne approfitta il Barletta mentre sul cambio di fronte, l’ex Infantino riceve in area, si gira calciando, blocca ancora Sapri comodamente. 12’ entrata durissima di Delvino su Caputo, protestano i padroni di casa, per l’arbitro nessun cartellino. Al 24’ Caputo è ammonito per proteste, precedentemente c’era stato un bello scambio tra il numero 11 e Mancarella con il numero 31 a metterla morbida in mezzo ma c’era stata una respinta dubbia quasi al limite di un difensore lucano, per Balducci di Empoli non però con le mani. Circa due minuti dopo Basanisi prova una sassata dai 25 metri, palla fuori ma il Puttilli alza i decibel, Barletta adesso più coraggiosa del Matera. Al 34’ ottimo contropiede del Barletta, Caputo serve Diaz che sbaglia il controllo ma la palla in qualche modo arriva a Pulina, il classe 2004 scarica il tiro in porta ma la sfera è fuori di poco. Brivido al Puttilli due minuti dopo, Ferrara tira in porta, chiusura difensiva ottima del Barletta ma poi la palla arriva ad Infantino, il numero 32 è nuovamente murato, la respinta arriva a Maltese che tira in porta di poco alta la sua conclusione, giro di lancette e Gningue è pericoloso in area, cross morbido però fuori misura. Al 45’ duplice fischio, nessun recupero in questo primo tempo. Stessi 22 in campo nella seconda frazione. Al 49’ ha segnato il Barletta, punizione di Basanisi, mischia in mezzo ci prova Camilleri che prende il palo, sulla respinta un altro tocco di Lobosco che favorisce l’ultimo tocco di Capitan Camilleri, vantaggio del Barletta! Alza i giri del motore il Barletta che adesso vuole il raddoppio, il gol ha mentalmente sbloccato i biancorossi che hanno realizzato una rete che mancava da 5 incontri, scambio Pulina-Mancarella ma il numero 31 si allunga la sfera che supera la linea di fondo. Che occasione sciupata del Matera, in 3 contro nessun biancorosso Gningue la mette in mezzo ma su Sapri al 55’. Due minuti dopo arrivano i primi cambi, per il Barletta fuori Mancarella dentro Cafagna, per il Matera fuori Delvino, Parisi e Di Palma, dentro Sirimarco, Cirio, e Tumminelli, tripla sostituzione quindi per i lucani. Al 63’ punizione da posizione decentrata, Caputo ci prova direttamente in porta, risponde con i pugni Tartaro. Rigore per il Barletta al 64’ Cirio entra scomposto su Pulina, Diaz dal dischetto non sbaglia, 2-0, partita in ghiaccio. Altro cambio per gli ospiti, fuori Oliveira Isaac Prado, dentro Sepe. Al 72’ occasione per il Matera cross in area, testa del neo entrato Oliveira, palla di pochissimo alta ma sulla traiettoria c’era pronto Sapri. Ultimo cambio per gli ospiti dentro Aniello fuori Maltese. Standing ovation per il 2004 Pulina che esce sostituito da Sepe, grande prova dell’esterno biancorosso nella sua prima da titolare. 82’ si vede nuovamente in avanti il Matera, cross di Tumminelli testa di Infantino, palla alta dalla porta difesa da Sapri che viene poi ammonito per perdita di tempo. 60 secondi dopo Camilleri salva il Barletta, Tumminelli riceve quasi nell’area piccola ma la respinta del capitano biancorosso salva i padroni di casa. Fuori Caputo anche per lui tanti applausi per la bella prestazione dentro Ngom. Ci prova nuovamente Infantino all’86’ di testa, palla ancora fuori misura. Ultimi due cambi per il Barletta, fuori Diaz per Lamonica. 7 i minuti di recupero, rumoreggia il pubblico del Puttilli per un extratime ritenuto troppo ampio. Al 93’ prova la rovesciata Cipolletta blocca in due tempi Sapri che se la prende con comodo. COSA SI MANGIA NGOM: contropiede al 95’ La Monica serve Ngom che è tutto solo in mezzo, controlla malissimo il numero 20 che è atterrato da Tartaro, non è così per il sig. Balducci. Al 97' termina quindi 2-0 al Puttilli, il Barletta torna finalmente a conquistare 3 punti importantissimi per la salvezza!
 


Giuseppe Schiavone



asd-barletta-calcio-1922 barletta-matera







 Evasi dal carcere, ultimo avvistamento del ricercato ad Andria

"Serve puntare il dito contro qualcuno?", la domanda di Rociola sul PalaMarchiselli