domenica 14 aprile 2024




Ultimissime:


Sport
domenica, 25  febbraio 2024



16:28:00
Gelbison e Barletta si accontentano, 0-0 il risultato finale
La cronaca testuale del match



Il Barletta torna ad un risultato utile anche in trasferta e pareggia 0-0 contro una squadra ostica come la Gelbison. Nessun stravolgimento di formazione per Ciullo che sostituisce solo Fornaro squalificato con Del Prete. 

Nel match, dopo nemmeno due minuti Manzo riceve palla e scarica un tiro potente sul primo palo, risponde presente Sapri con la respinta in corner, poi un giro di lancette dopo è ancora la Gelbison pericolosa con il colpo di testa di Sicurella che termina di poco alta sulla traversa. Al 4’ pericolosissima la conclusione di Ferrante respinta in area da Sapri, Lobosco svirgola e per pochissimo rischia l’autogol ma deve intervenire nuovamente il portiere biancorosso per buttarla in corner. Al 18’ si mangia un gol incredibile Diaz, Lobosco gli serve un cioccolatino, il numero 9 scatta sul filo del fuorigioco ma a tu per tu con Milan si fa ipnotizzare. Al 27’ Sicurella scarica un tiro potentissimo dalla distanza, palla di pochissimo al lato. Al 35’ la Gelbison va vicinissima al vantaggio, cross dalla sinistra, testa di Depasquale e palla che termina di pochissimi centimetri fuori. Nel secondo tempo ancora un gol mangiato da Diaz al 55’, cross di Caputo palla che passa ma il numero 9 ha poca convinzione e non riesci a trovare il tap in. Al 66’ clamoroso, cross in mezzo Diaz supera di testa Milan e becca il palo poi Ngom è atterrato in area ma per l’arbitro non è così, clamorosa svista, si resta sullo 0-0. All’80 un miracolo di Sapri salva il Barletta, girata di Barone quasi nell’aria piccola, il 12 biancorosso dice di no e blocca la sfera con le gambe.

Le squadre si accontentano del pareggio, al neutro di Capaccio-Paestum finisce 0-0.



Giuseppe Schiavone










Presentazione del progetto per la fermata ferroviaria al Dimiccoli e a Canne della Battaglia

Congresso Nazionale Forza Italia: Pinuccio La Ricchia eletto nel Consiglio Nazionale del Partito