venerdė 1 luglio 2022




Ultimissime:


Sport
giovedė, 21  aprile 2022



11:09:00
Barletta 1922: una Ferrari di colore biancorosso
"In Coppa Il Barletta non conosce pit stop"



Dopo aver vinto il girone del proprio campionato, anche nella fase nazionale della Coppa Italia continua la bellissima favola dell’undici di Mister Farina che sta facendo sognare l'intera città biancorossa. Anche nell’andata della semifinale di Coppa contro i sardi della Polisportiva Ossese la squadra biancorossa ha risposto presente al primo round.

Quasi 1.500 sostenitori biancorossi, tutti festosi e carichi di entusiasmo hanno suonato la carica ai propri beniamini conducendoli ad un'altra sonora vittoria sulla squadra isolana del giovane e valido tecnico Giampiero Loriga. I biancorossi si sono imposti per 3-1 con gol di Lavopa e doppietta del solito Pignataro assicurandosi l’incontro di andata al "San Sabino" di Canosa, stadio dove questa squadra non sembra  conoscere ostacoli e spazza via come il vento tutto quello che trova sul suo cammino. Una squadra devastante, strepitosa e a tratti perfetta, quella di Mister Farina. Se poi ci vogliamo mettere la condizione fisica, la brillantezza e una forma invidiabile, quelle dei ragazzi biancorossi, il tutto fa ben sperare verso gli ultimi ostacoli che il Barletta dovrà affrontare. Insomma un gruppo di ragazzi da ricordare negli annali del calcio barlettano.

Ora veniamo al match di ritorno, in programma mercoledì. I bianconeri sardi della Polisportiva Ossese si sono dimostrati una formazione ostica e rognosa che per tutta la gara ha badato solo a difendersi e a spazzare via palloni dalla propria area di rigore. Però ha saputo crederci fino in fondo visto: sul tre a zero la squadra sarda non aveva più nulla da perdere e vedendo che il Barletta aveva abbassato il ritmo, ha iniziato a spingersi in avanti con le ultime forze della disperazione.

Il non aver mollato li ha premiati poiché ad una manciata di minuti dalla fine, il bianconero Chelo metteva la sfera alle spalle del povero portiere biancorosso Tucci, lasciando un po’ di amaro in bocca ai tanti tifosi biancorossi accorsi a Canosa con tanto amore e con tanto entusiasmo e, di fatto, rinviando il discorso passaggio del turno a mercoledì 27 aprile allo stadio "Walter Frau” di Ossi quando si conoscerà il nome della squadra che andrà alla finale di Coppa a Firenze.
 


Redazione



Barletta barletta Barletta1922 calcio asd-barletta-calcio-1922







A Barletta sempre attivo lo sportello per integrazione immigrati

Programma regionale FESR-FSE+ 2021-2027, Caracciolo: "Puglia guarda al futuro”