venerdė 24 maggio 2019


Ultimissime:


Politica
sabato, 16  febbraio 2019



11:27:00
Passaggio a livello via Andria, al via la soppressione
Questa mattina lo start da RFI dopo 25 anni di attese



“Questa è un’opera strategica per Barletta, abbiamo assunto la decisione di portarla avanti e oggi siamo qui. Sento tutta la responsabilità e la preoccupazione per questa impresa. Ma sono grato ai cittadini di Barletta e in particolare ai residenti di questa zona perché con grande generosità hanno accettato i disagi che il cantiere comporterà”. Lo ha detto stamani il sindaco di Barletta, Cosimo Cannito, subito dopo la chiusura
definitiva dei passaggi a livello di via Andria e via Vittorio Veneto in occasione dell’inizio dei lavori per la loro soppressione e la realizzazione di un sottovia carrabile e pedonale.

“Questa è un’opera che andava fatta – ha continuato Cannito - perché restituirà tempo alla città e ai cittadini, facilitando gli spostamenti, e ricucirà la città eliminando finalmente, dopo almeno 25 anni, queste due ghigliottine che hanno condizionato l’economia di Barletta, il suo sviluppo, il traffico, la qualità della vita di noi tutti”. “Per tutti questi motivi ci siamo sentiti in dovere – ha detto ancora il primo cittadino – di portare a compimento questo progetto e controlleremo che l’impresa rispetti i tempi, vigilando costantemente sulla sua attività. Non è escluso che nel corso dei lavori possano emergere difficoltà, le valuteremo e affronteremo di volta in volta, ma dobbiamo farci gli auguri perché finalmente Barletta diventerà una città più moderna, decisioni come questa vanno assunte e portate fino in fondo, si deve agire per il bene della comunità”.

Il sindaco, sul posto insieme agli assessori e ai consiglieri comunali, fra gli altri erano presenti anche il comandante della Polizia municipale, Savino Filannino, il dirigente del Settore Lavori pubblici e diversi tecnici comunali, ha ricordato che prima di avviare il cantiere e l’opera, che costerà circa otto milioni di euro a carico di RFI, si sia già provveduto al ricollocamento dei sottoservizi, onde evitare di chiudere la viabilità troppo presto. I tempi di consegna si prevedono in tre anni. Ha poi voluto ringraziare quanti nella zona hanno facilitato le opere, come le Officine Messina che hanno concesso parte del loro opificio, e tutti quanti hanno contribuito col proprio lavoro, gli uffici tecnici, quello del Traffico, la polizia locale e i cittadini incontrati in questo periodo. “Loro – ha detto Cannito - ci hanno incoraggiati dicendo che bisognava fare quest’opera nonostante i disagi”.

Intanto da lunedì mattina partirà il servizio navetta per la popolazione scolastica della zona e chi ne avrà bisogno potrà usufruire gratuitamente della Bari Nord per spostarsi dalla stazione centrale a Barletta scalo in via Andria. “Il tempo solo ci dirà se abbiamo fatto bene, se avremo visto giusto in questo e nel desiderio
di restituire alla città, fra le altre cose, anche sicurezza, quando fra tre anni – ha concluso il qsindaco - la città sarà riunita e più moderna”.


Francesco Zagaria



Barletta andria passaggi via-andria passaggi-a-livello soppressione





Tavolo della Rete della protezione e dell'inclusione sociale

Atti vandalici alla Cattedrale di Trani, interviene la Bar.S.A.