martedė 20 agosto 2019


Ultimissime:


Cronaca
sabato, 26  gennaio 2019



12:30:00
Sospeso per 15 giorni noto locale di Barletta
La decisione del Questore di Bari Dott. Carmine Esposito



I poliziotti della Squadra Amministrativa del Commissariato di P.S. di Barletta hanno notificato all’Amministratore unico di una nota discoteca, ubicata lungo la litoranea della città, la sospensione della licenza per la durata di 15 giorni, ai sensi dell'alt 100 del T.U.L.P.S.

L’adozione d’urgenza del provvedimento cautelare, decretato dal Questore di Bari dr. Carmine Esposito, è mirata a tutelare l’ordine e sicurezza pubblica dei cittadini. Due gli episodi avvenuti all’interno del locale che hanno dato origine al provvedimento.

Il primo, verificatosi nel mese di novembre dello scorso anno, quando un avventore ha subito un’aggressione ed è stato colpito con un bicchiere al volto riportando un trauma cranico con ampia ferita lacero contusa frontale.

Il secondo episodio, avvenuto la notte del primo giorno dell’anno, riguarda un violento litigio tra Cacciatore Alessandro ed uno dei figli di Lattanzio Ruggiero, alias “Rino non lo so”, assassinato il 15 Gennaio proprio dal Cacciatore che temeva una ritorsione da parte di quest'ultimo.

In entrambi gli episodi, né il gestore dell’attività né il personale impiegato nei servizi di sicurezza avevano allertato le Forze dell’Ordine, consentendo che tali circostanze potessero sfociare in più gravi situazioni pregiudizievoli per l’ordine e la sicurezza pubblica attesa, peraltro, la notevole affluenza di avventori.


Redazione



Barletta polizia litigi movida carmine-esposito discoteca locale denuce questore sospensione





Ventola: "Auguri ad Acquaviva nel Consiglio Nazionale Geometri"

Fiume Ofanto, prosegue il monitoraggio per maltempo