martedė 28 settembre 2021


Ultimissime:


Attualita
lunedė, 26  luglio 2021



10:37:00
"La salute dei nostri figli non è in vendita": mobilitazione a Barletta
Un sit-in organizzato da "Uniti X l'Ambiente" all'indomani della pubblicazione scientifica sul biomonitoraggio delle unghie dei bambini



"La situazione ambientale e sanitaria in cui versa la città di Barletta è critica e non può più essere ignorata, né trattata con sufficienza o rassegnazione". A scriverlo è il movimento Uniti X l'Ambiente che ha dato appuntamento alla cittadinanza per venerdì 30 luglio alle ore 18.30 sotto il Palazzo di città a Barletta.

"All’indomani della pubblicazione scientifica sul biomonitoraggio delle unghie dei bambini – che ha non solo riscontrato la presenza di metalli pesanti (arsenico, mercurio, nickel, cadmio) ma ha dimostrato l’impatto fortemente negativo provocato dalla presenza di un cementificio/inceneritore a due passi dal centro cittadino – riteniamo sia arrivato il momento di alzare la voce affinché tutti siano coscienti del disastro ambientale cui la nostra comunità sta inesorabilmente andando incontro.

Per questo motivo scendiamo per strada UNITI come cittadini, membri e portavoce di alcune delle realtà associative e di movimento più rappresentative della città, denunciando l’immobilismo della politica locale e delle istituzioni verso le gravi situazioni di pericolo ambientale e sanitario a cui la città ed i suoi cittadini sono esposti da tanto, troppo tempo.

L'obiettivo della mobilitazione è quello di pretendere che il biomonitoraggio sia presentato pubblicamente alla nostra comunità e che si mettano in campo azioni radicali per fermare il disastro ambientale che incombe sulle nostre teste.

Inoltre abbiamo l’esigenza improcrastinabile di smuovere le coscienze dei troppi cittadini che ancora oggi ignorano questa grave problematica, quasi come assuefatti dall’inesorabile presenza di un inceneritore e di altre aziende insalubri a due passi dalle loro abitazioni.

Invitiamo quindi tutta la cittadinanza a prendere parte alla nostra manifestazione pacifica, affinché la nostra voce possa farsi sentire quanto più forte possibile!"


Redazione



Barletta ambiente







Dove sorgerà il centro di raccolta? Il comitato di quartiere sollecita l'amministrazione

In Puglia mobilitazione dei lavoratori della sanità privata