sabato 20 luglio 2024




Ultimissime:


Attualita
lunedė, 18  settembre 2023



09:54:00
Crollo in via Canosa, "Assente l'Amministrazione comunale alla commemorazione"
La nota del Gruppo Parenti e Famiglie delle Vittime del crollo di via Canosa 1959



"Il Gruppo Parenti e Famiglie delle Vittime del crollo di via Canosa 1959 tramite il portavoce Nino Vinella, ringrazia gli intervenuti tutti alla commemorazione svoltasi nella mattinata di sabato 16 settembre alla stele di Via dei Pini in occasione del 64° anniversario da quella tragedia che catapultò il nome di Barletta a livello nazionale e mondiale come sciagurato caso di malaedilizia col bilancio di ben 58 morti.

In particolare, si ringrazia pubblicamente l'Ufficio Territoriale di Governo nella persona del Viceprefetto aggiunto dott.ssa Ilenia Piazzolla su delega di S E. Prefetto dott.ssa Rossana Riflesso; l'Archivista di Stato cav. Michele Grimaldi per il suo qualificato contributo storico-documentaristico anche espresso a mezzo stampa; la nutrita rappresentanza dell'Istituto Comprensivo "Pietro Mennea" attraverso la presenza della Classe 3D con gli studenti autori e lettori di apprezzati componimenti poetici a tema, accompagnata dai docenti Prof. Marco Colucci, collaboratore del Dirigente Scolastico Prof.ssa Gabriella Catacchio, Prof.Gilberto De Tullio, la Prof ssa Rossella Lanotte, e l'Associazione nazionale polizia di stato Barletta per il servizio d'ordine

Oltre al doveroso ringraziamento, l'altrettanto più che doveroso ammonimento. Non di meno, il Gruppo sente di esprimere profondo rammarico per l'ingiustificata ed irrispettosa assenza (verso i viventi ma soprattutto verso quelle persone così atrocemente scomparse ed uccise dalla malaedilizia sessantaquattro anni addietro lasciando strazio mai solito nei Parenti e belle Famiglie) dell'Amministrazione comunale ed in particolare del Sindaco, regolarmente invitato via mail ad inizio settimana, verso i componenti tutti del Gruppo stesso nonostante la diffusione di un fin troppo generico comunicato stampa privo di ogni riferimento alle commemorazioni frutto dell'impegno e dello spirito di servizio del Gruppo fin dalla sua istituzione avvenuta nel 2008.

Tale assenza, ancor più inspiegabile in considerazione della Delibera di Consiglio comunale che fin da gennaio 2015 istituiva le Giornate del ricordo per le vittime di malaedilizia a Barletta, coinvolge l'Intera classe politica cittadina evidentemente insensibile a questi temi della legalità, della sicurezza nelle costruzioni, dell'urbanistica regolata.

Ora verificheremo se tale odierna latitanza sia dovuta ad atteggiamento discriminatorio verso il nostro Gruppo (da sempre autonomo e indipendente sotto ogni aspetto, protocollare quanto economico autofinanziandosi costantemente senza nessun contributo pubblico) o si allarghi irresponsabilmente alle prossime scadenze degli altri crolli in città, come l'imminente 3 ottobre (cinque giovani vite spezzate nel 2011) per via Roma e l'8 dicembre (con diciassette morti) nel 1952".


Redazione



crollo-via-canosa







L'ex presidente della Camera Fico incontra il M5S Barletta

Barletta Calcio, primi tre punti al 98', Santa Maria Cilento battuta 2-1