domenica 5 luglio 2020


Ultimissime:


Sport
sabato, 27  giugno 2020



07:00:00
Tre milioni a fondo perduto per lo sport pugliese, la nota del consigliere Caracciolo
"Invito tutte le società adáadoperarsi per rispondere rapidamente all'avviso"



"Tre milioni a fondo perduto, una misura che permetterà la sopravvivenza della miriade di associazioni e società dilettantistiche che animano il mondo dello sport pugliese e che sono state messe in ginocchio dall'emergenza economica provocata dal coronavirus". A commentare lo stanziamento da parte della Regione Puglia di un contributo a fondo perduto pari a 3 milioni di euro a favore di associazioni e società sportive dilettantistiche è il presidente della commissione "Affari Generali" e consigliere regionale Filippo Caracciolo.

“A partire da lunedì 29 giugno alle ore 12 e fino alle 23.59 di lunedì 13 luglio - spiega Caracciolo - sarà attiva la procedura online accessibile all'indirizzo "http://www.regionepuglia.it/bandi-e-avvisi" con la quale sarà possibile per ASD e SSD con sede legale e operativa in Puglia richiedere l'accesso ad un contributo a fondo perduto che va da un minimo di 500 ad un massimo di 1500 euro".

"Due - prosegue Caracciolo - saranno le tipologie dei beneficiari. La prima riguarda le ASD o SSD che svolgono la propria attività presso strutture o impianti sportivi di proprietà di un soggetto diverso dal richiedente sulla base di un contratto di comodato d'uso gratuito. A questi soggetti in possesso dei requisiti necessari, sarà concesso un contributo economico di 500 euro senza alcuna attribuzione di punteggi. La seconda tipologia riguarda invece le ASD e le SSD che svolgono attività in strutture di proprietà o sono di proprietà di un soggetto diverso in base a un contratto di affitto regolarmente registrato o a una convenzione da cui si deduca la spesa per l'utilizzo dell'immobile. Per questa tipologia è prevista una graduatoria che vedrà i primi 500 classificati ricevere un contributo di 1500 euro, i classificati dal 501° al 1000° ricevere un contributo di 1000 euro e i classificati dal 1001° posto in poi ricevere un contributo di 750 euro".

"Invito - conclude Caracciolo - tutte le società ad adoperarsi per rispondere rapidamente all'avviso. Ancora una volta la Regione Puglia ha riconosciuto concretamente l'importanza ed il valore dello sport come veicolo di valori positivi, coesione sociale e passione".



Redazione



filippo-caracciolo







Accadde oggi a Barletta: 68 anni fa nasceva Pietro Mennea

"L'usura: problema sociale ed economico": un incontro dell'Azione Cattolica a Barletta