lunedė 18 ottobre 2021


Ultimissime:


Politica
mercoledė, 11  agosto 2021



08:52:00
Canale H, Caracciolo a Cannito: “Scarsa competenza sul tema”
“Il sindaco di Barletta si stia affidando ad annunci vuoti di significato”



«Fa specie constatare come il sindaco di Barletta si occupi di informare i cittadini su atti dovuti dalla pubblica amministrazione come la pubblicazione di un bando sull'albo pretorio. Se poi pensiamo che tale bando è riguardante l'affidamento dei lavori relativi al canale H, la situazione diventa ancor più imbarazzante». Interviene sul tema è il consigliere regionale e presidente del gruppo PD Filippo Caracciolo.

«Come noto - spiega Caracciolo - i fondi da utilizzare per il risanamento del canale H sono riconducibili ai 7.5 destinati alla città di Barletta nell'ambito di un accordo di programma tra Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del mare, il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti e la Regione Puglia per la riqualificazione costiera della provincia BAT. Tali fondi - afferma il consigliere regionale - sono stati più volte messi a rischio dalle inadempienze e dai ritardi dell'amministrazione ed a questo va aggiunto che il sindaco di Barletta non ha mai partecipato ad alcun incontro utile a salvare i fondi, per ben due volte tutelati dal lavoro del sottoscritto e della Regione Puglia. Il sindaco di Barletta denota anche una scarsa competenza sul tema».

«Lo stesso discorso - prosegue il consigliere regionale - vale per gli interventi di AQP sulle condotte per il risanamento degli scarichi a mare. Anche su questo argomento il sindaco denota scarsa competenza e scarsa conoscenza dell'iter che porterà Acquedotto pugliese ad interventi più ampi ed inseriti in un quadro ben preciso. Per questo motivo invito il sindaco ad un incontro pubblico nel quale ci possa confrontare sui lavori per l'eliminazione del canale H e per il potenziamento del collettore D ma anche sul contrasto all'erosione costiera, sul risanamento degli scarichi del lungomare di Ponente sul potenziamento del depuratore e sulla nascita dell'impianto per il riuso delle acque reflue senza dimenticare i lavori per il canale Ciappetta-Camaggi, l'imminente dragaggio del porto, l'apertura della sede provinciale BAT dell'Arpa a Barletta, lo stadio Puttilli (sul quale mi aspetto a breve qualche intervento vanamente propagandistico) ed altri temi nevralgici per lo sviluppo della città».

«Devo purtroppo riscontrare - conclude Caracciolo - come il sindaco di Barletta si stia affidando ad annunci vuoti di significato avviando una campagna elettorale di basso livello e soprattutto mancando di rispetto all'intelligenza dei cittadini».


Redazione



filippo-caracciolo sindaco-mino-cannito







Tokio 2020

Incendi ulivi a Canne della Battaglia, la nota della Prefettura