mercoledė 16 ottobre 2019


Ultimissime:


Politica
lunedė, 7  ottobre 2019



13:30:00
PES BAT traccia il punto dell'incontro con il prof. Patroni Griffi
ZES e CIS al centro dell'incontro con il Presidente dell'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale



Si è tenuto venerdì 4 ottobre presso il Future Center a Barletta l’incontro promosso dal PES BAT con il Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale prof. Ugo Patroni Griffi. Hanno partecipato all’incontro anche i Sindaci, i parlamentari e i consiglieri regionali, oltre che imprese che operano con il Porto di Barletta e altre imprese interessate del territorio.

L’incontro è stata l’occasione per avviare una riflessione sulle politiche portate avanti dall’Autorità stessa e sull’impatto di tali politiche sullo sviluppo dell’area territoriale BAT, anche con riferimento alla neonata Zona Economica Speciale Interregionale Adriatica, che prevede incentivi finanziari, economici ed amministrativi per le imprese che fanno nuovi investimenti.

In tale prospettiva, è stato approfondito il ruolo del Porto di Barletta e della retro-portualità, con riguardo all’intero territorio BAT, anche in riferimento alla proposta lanciata dal PES di promuovere il Contratto Istituzionale di Sviluppo (CIS) dell’area BAT, per finanziare un programma organico di infrastrutture per lo sviluppo.

Per quanto riguarda la ZES Adriatica il territorio della BAT è già inserito con la zona industriale su via Trani a Barletta, ma è in corso un’attività di verifica presso gli altri comuni per candidare alla Regione ulteriori aree in grado di formare un sistema territoriale retro portuale organico allo sviluppo dell’intero territorio BAT. Sono state acquisite le proposte di nuove aree ZES, nei comuni di Trani, Spinazzola e San Ferdinando, rispondenti ai requisiti del bando regionale che scadrà il prossimo 23 ottobre.

Per quanto riguarda il CIS, il PES ha richiesto alla Provincia di farsi promotore di un incontro con tutti i Comuni per avviare la procedura di elaborazione e sottoscrizione del CIS, la cui responsabilità è incardinata nella Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Tali iniziative si inseriscono nella più ampia azione avviata dal PES BAT per delineare un organico piano di sviluppo del territorio provinciale, presupposto indispensabile per poter delineare le infrastrutture, i servizi, e le attività strategiche per lo sviluppo del territorio, che attualmente si presenta come il territorio con la ricchezza prodotta procapite più bassa dell’intera Puglia e come la provincia con il più basso livello di competitività territoriale fra le tutte le province italiane.
 


Redazione








Coltivava marijuana pronta per lo spaccio

Don Emanuele Tupputi verso il dottorato in diritto canonico