martedý 19 marzo 2019


Ultimissime:


Attualita
venerdý, 15  marzo 2019



18:58:00
50 anni di sacerdozio per Don Michele Dicataldo
Domani, 16 marzo 2019, l'anniversario



Domani, 16 marzo 2019, il sacerdote diocesano Don Michele Dicataldo compirà cinquanta anni di ministero sacerdotale. Fu ordinato infatti il 16 marzo 1969 da Mons. Michele Mincuzzi. Egli renderà il suo grazie al Signore per la sua ordinazione presbiterale giovedì 28 marzo, a Barletta, nella Concattedrale, alle ore 20.00, durante una solenne concelebrazione presieduta dall’Arcivescovo Mons. Leonardo D’Ascenzo.

Don Michele così si espresso al mensile diocesano “In Comunione” che gli ha chiesto di fare un bilancio dei suoi cinquanta anni di sacerdozio:

“Guardando in questi cinquanta anni la mia persona di sacerdote e il mio ministero sacerdotale, sono meravigliato di ciò che Dio ha operato dentro di me e in ogni sacerdote. E a questo proposito voglio ricordare ciò che dice S. Paolo 2 Cor. 6, 3-10: ‘…ma in ogni cosa ci presentiamo come ministri di Dio, con molta fermezza: nelle tribolazioni, nelle necessità, nelle angosce, (…) nelle fatiche, nelle veglie, nei digiuni; con purezza, sapienza, con pazienza, con benevolenza, con spirito di santità, con amore sincero, con parola di verità, con potenza di Dio; con le armi della giustizia a destra e sinistra; nella gloria e nel disonore, nella cattiva e nella buona fama; come impostori, eppure siamo veritieri, come sconosciuti, eppure notissimi; come moribondi, e invece viviamo; come puniti, ma non uccisi; come afflitti, ma sempre lieti; come poveri, ma capaci  di arricchire molti; come  gente che non ha nulla e invece possediamo tutto!’,  Gesù Cristo. Dopo ferma riflessione posso dichiarare a me stesso e agli altri che il sacerdote è la meraviglia di Dio. L’uomo fatto di carne che opera continuamente al modo di Dio per realizzare non solo la sua Parola, ma tutto quello che è avvenuto sulla terra da parte dello stesso figlio di Dio, Gesù Cristo. Io ringrazio e lodo Dio per le meraviglie che ha fatto dentro di me e per mezzo mio, solo chiedo a lui il già e non ancora: il suo grande amore”.

Don Michele Dicataldo è nato a Barletta il 20 novembre 1942 ed stato ordinato presbitero il 19 marzo 1969.

Nel 1973, facente funzioni come parroco nella parrocchia di S. Andrea. insegnante di religione all’istituto geometri e ragionieri di Barletta,cappellano al carcere mandamentale di Barletta.

Nel 1974 è stato nominato collaboratore parrocchiale in S. Maria della vittoria Barletta.

Nel 1975 è stato nominato collaboratore parrocchiale nella parrocchia di S. Benedetto Barletta; insegnante di religione al settimo gruppo “ Mons. Dimiccoli”; nominato cappellano al monastero di S. Ruggero e  insegnante di religione all’Ipsia Archimede di Barletta fino al 1995; ha conseguimento della licenza in sacra teologia presso la facoltà teologica ecumenica di Bari con una tesi dal titolo “Girolamo D’Ascoli e la sua attività per l’unione delle chiese”.

Nel 1981 è stato nominato collaboratore parrocchiale parrocchia S. Maria degli Angeli e successivamente  nominato parroco al Santissimo Crocifisso.

Nel 1992  è stato nominato parroco presso S. Maria della Vittoria.

Nel 2008 è stato nominato parroco di S. Maria degli Angeli ed eletto arcidiacono del capitolo concattedrale di Barletta.

Nel 2012, nel mese di ottobre, ha conseguito il  dottorato in sacra teologia presso la facoltà teologica ecumenica di Bari con una tesi dal titolo “Elementi ecumenici dell’ecclesiologia di Cipriano di Cartagine”

Nel 2013 è stato nominato  cappellano cimiteriale Barletta.



Redazione








Un solo senso di marcia via Fracanzano

XVIII GIORNATA NAZIONALE dell'UNITALSIá