mercoledý 12 maggio 2021


Ultimissime:


Attualita
lunedý, 19  novembre 2018



14:03:00
Rilancio di Canne della Battaglie, nuove sinergie
Dalla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum nuovo impulso per l'avvenire del sito



Dalla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum nuovo impulso per l’avvenire di Canne della Battaglia, tra i protagonisti della XXI edizione della manifestazione appena conclusasi in Campania con l’obiettivo di “promuovere i siti e le destinazioni di richiamo archeologico, favorire la commercializzazione, contribuire alla destagionalizzazione incrementando le opportunità economiche e gli effetti occupazionali”.
A sottolineare per l’occasione l’urgenza di un rilancio, ad ampio raggio, dell’eccezionale testimonianza storica situata dinanzi alla piana dell’Ofanto tra Barletta e Canosa di Puglia, erano presenti a Paestum in delegazione la scorsa settimana la direttrice dell’Antiquarium e del Parco Archeologico Miranda Carrieri, il consigliere regionale Ruggiero Mennea, la presidente della Commissione Cultura e consigliera comunale Stella Mele. La partecipazione era stata concordata dall’Amministrazione comunale con la Fondazione Archeologica Canosina, la Regione Puglia e il Polo Museale della Puglia.

"Dimostrarsi propositivi e intraprendenti – ha dichiarato il sindaco Cannito – è requisito fondamentale per progettare un domani, senza confini geografici, adeguato alla grandezza di questo sito che riflette il cammino compiuto dalla nostra civiltà sino all’epoca medievale. È solare la necessità di creare intorno a Canne questo genere di convergenza istituzionale, idonea per veicolarne l’immagine lungo gli itinerari turistici di richiamo internazionale che dalla candidatura a bene Unesco trarrebbe prestigioso valore aggiunto. Dobbiamo cancellare l’anonimato che ancora circonda i nostri scavi archeologici di straordinario valore e affidarli alla memoria collettiva, rimuovendo gli ostacoli strutturali che ancora limitano la fruibilità, l’assistenza ai visitatori e la visibilità di quest’eccezionale patrimonio. Con la nostra presenza alla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum si è così compiuto un significativo passo in direzione del dialogo che ci ha visto positivamente coinvolgere i media, i tour operator e i buyers stranieri, suscitandone l’interesse per i programmi futuri e le conseguenti opportunità a sostegno degli itinerari turistici che si ramificano sull’intero territorio pugliese"


Francesco Zagaria



Barletta canne-della-battaglia archeologia storia cultura







AgriAcademy di Ismea, c'è anche un barlettano

La Rosito Barletta cede il passo alla Pallacanestro Molfetta: 66-84