venerdė 24 maggio 2024




Ultimissime:


Attualita
venerdė, 22  settembre 2023



08:37:00
Giornate Europee del Patrimonio 2023, aderisce anche Barletta
Sabato 23 e domenica 24 settembre



Sabato 23 e domenica 24 Settembre tornano le GEP – Giornate Europee del Patrimonio (European Heritage Days), la più estesa e partecipata manifestazione culturale d’Europa. Nelle due giornate visite guidate, iniziative speciali e aperture straordinarie saranno organizzate nei musei e nei luoghi della cultura italiani sul tema: “Patrimonio InVita”.

Il Comune di Barletta vi aderisce anche quest’anno con una serie di appuntamenti e iniziative che si susseguiranno per le due giornate con in più sabato 23 l’apertura straordinaria serale  nei musei: Palazzo Della Marra e il Castello saranno visitabili straordinariamente dalle ore 20,00 alle ore 23,00 (ultimo ingresso ore 22,15).
 
All’interno del Museo Civico sarà visitabile la mostra “Il Museo Civico di Barletta: un secolo di storie”, con la guida di Francesco Picca. Nelle due sale espositive si potranno ammirare opere provenienti dalle collezioni Gabbiani, Cafiero, Diviccaro e Grieco, oltre che dagli archivi della Biblioteca Comunale e del Museo stesso, normalmente non esposte, ma di indubbio valore artistico e storico, come un paesaggio di Camille Corot, un pastello settecentesco del toscano Domenico Tempesti, un foglio di incunabolo quattrocentesco, dipinti di Francesco De Mura, Francesco Solimena, Giacomo del Po, Edoardo Dalbono. Di particolare interesse un paesaggio dipinto da Massimo d’Azeglio, noto come autore del romanzo che diede notorietà alla Disfida di Barletta. Le visite guidate saranno effettuate alle ore 20,30 e alle ore 21,30.
 
All’interno di Palazzo Della Marra, dalle ore 20,30 si potrà partecipare gratuitamente allo spettacolo di intrattenimento musicale per pianoforte e voce “MARAMAO CANZONI TRA LE GUERRE”, a cura di Matteo Ferrari. L’attore e cantante trentino Matteo Ferrari (Les Misérables, Rent, A Little Night Music e l’album della Warner/Chappell Music Snoopy, il musical!) porta a Barletta il suo ultimo progetto artistico intitolato Maramao - Canzoni tra le guerre, un tuffo nel passato tra le più belle melodie composte fra il 1915 e il 1945. “Ma l’amore no”, “Tu, musica divina”, “Il pinguino innamorato” e tanti altri capolavori che Matteo interpreta dal vivo coinvolgendo gli spettatori in un dialogo diretto, che lascia spazio alle emozioni. Il favore con cui il concerto è stato accolto da pubblico e critica ha spinto Matteo a registrarne un album dal titolo Maramao. La raccolta musicale è stata pubblicata e distribuita in tutto il mondo dalla storica etichetta italiana Bluebelldisc Music, eccetto Stati Uniti e Canada dove l’album è stato distribuito da PS Classics, rinomata etichetta di Broadway nel cui catalogo Matteo figura come unico artista italiano. L’album è anche stato definito d’interesse da parte dell’Istituto Centrale per i Beni Sonori ed Audiovisivi (ufficio del Ministero della cultura) che lo ha inserito nella propria programmazione con un evento dedicato svoltosi a Roma, in collaborazione con il Centro studi americani della Capitale e la Provincia autonoma di Trento.
Un’occasione unica per vedere quello che i critici hanno definito “Splendido” (Nick Wakeham, Musical Theatre Review) e ascoltare “Una delle nuove grandi voci italiane” (BroadwayWorld) dalla “Padronanza tecnica non indifferente” (Ente Rovigo Festival) e dalla “Raffinata mimica” (Luigia Favalli, Il Ticino). Pianoforte: Simone Cappello; Arrangiamenti: Riccardo Barba; Styling: Veronica Pattuelli; Make-up e Hair Styling: Riccardo De Agostini.
 
La Biblioteca Comunale “Sabino Loffredo” osserverà l’apertura straordinaria per l’effettuazione di visite guidate gratuite nei luoghi normalmente inaccessibili all’utenza (Torre Libraria), secondo i seguenti orari di ingresso: sabato 23, dalle ore 16:00 alle ore 20:00 (ultimo ingresso ore 19:00); domenica 24, dalle ore 10:00 alle ore 14:00 (ultimo ingresso ore 13:00) e dalle ore 16:00 alle ore 20:00 (ultimo ingresso ore 19:00). Le visite saranno effettuate ogni ora per gruppi di visitatori di massimo 20 persone. Per informazioni: 0883-578646, Whatsapp: 3341280374.
 
Sabato 23 e domenica 24 settembre 2023, ArcheoBarletta a.p.s. inaugura Racconti di luce: percorso per immagini dall’abbandono alla rinascita, una mostra fotografica sulla storia dei restauri della Chiesa dei Greci. L’esposizione verrà allestita presso la Chiesa di Santa Maria degli Angeli dei Greci (conosciuta come Chiesa dei Greci) e sarà visitabile, su prenotazione, fino all’8 ottobre prossimo. La mostra sarà presentata sabato 23 alle ore 17,30.
Racconti di luce è il risultato di un percorso di ricerca partito nel novembre 2022, quando l’ultimo tassello mancante dell’iconostasi, la porta di S. Basilio, è stato finalmente ricollocato nella sua sede originaria dopo lunghi restauri. Da questo momento l’associazione ArcheoBarletta si è dedicata a ricostruire la storia travagliata di questa chiesa, passata dallo stato di abbandono, che aveva compromesso la conservazione della struttura e del patrimonio in essa conservato, fino al completo recupero, ritornando ad essere uno dei gioielli più importanti della nostra città. Da qui nasce una mostra in cui la luce che scrive, cioè la fotografia, narra una storia dove la luce stessa delle icone splende prepotentemente, di oro e sacralità. Le immagini scelte per raccontare questo percorso coprono un ampio arco temporale, dagli anni ’60 fino ai nostri giorni, e sono state selezionate presso la Fototeca della Soprintendenza ABAP – Bari e l’Archivio del Comune di Barletta dopo un’attenta ricerca che ha consentito di mettere in relazione testimonianze fotografiche e documentarie.
Sarà possibile visitare la mostra presso la Chiesa dei Greci previa prenotazione telefonica al numero 345.7351776 secondo il seguente calendario: sabato 23 settembre, ore 18.00 – 20.00; domenica 24 settembre, ore 11.00 - 13.00 e ore 18.00 – 20.00. La mostra sarà inoltre visitabile, con stessi orari e modalità di partecipazione, nei due fine settimana successivi: venerdì 29 e sabato 30 settembre, domenica 1 ottobre; venerdì 6, sabato 7 e domenica 8 ottobre. L’associazione ArcheoBarletta ha previsto delle aperture dedicate alle scuole (solo su prenotazione), con visite guidate: venerdì 29 e sabato 30 settembre, ore 10.00 - 12.00; venerdì 6 e sabato 7 ottobre, ore 10.00 - 12.00.
 
Sabato 23 settembre, ore 16,30 – 18,30, la sezione di Barletta di Italia Nostra organizza una visita guidata gratuita per far conoscere le peculiarità dei Giardini della Villa Bonelli.
La Villa rappresenta una testimonianza unica di villa suburbana ottocentesca, sopravvissuta in un territorio che un tempo si presentava come paesaggio agrario punteggiato da residenze di villeggiatura. All’interno delle mura di cinta troviamo un tipico esempio di giardino eclettico, connubio tra il giardino all’inglese e quello all’italiana, che conserva ancora il disegno originario risalente alla prima metà del XIX secolo. Nel corso della visita saranno descritti sia i giardini che le piccole strutture architettoniche svelando le novità delle ricerche di archivio promosse dall’Università di Bari. Inoltre descriveremo il Progetto di restauro dei giardini, che si è aggiudicato il finanziamento del PNRR.

“L'adesione puntuale alle Giornate Europee del Patrimonio – hanno dichiarato il Sindaco Cosimo Cannito e l’Assessore alla Cultura Oronzo Cilli -  è il sintomo della priorità che il patrimonio storico, artistico e monumentale della città riveste per l'Amministrazione comunale. Si vuole offrire alla città e ai visitatori del territorio, sempre numerosi e attenti, l'opportunità per approfondire la conoscenza dell'identità cittadina, a ragion veduta specchio del nostro passato ed incommensurabile risorsa per il futuro di Barletta.
Da segnalare, nel programma predisposto dall'Ente civico coerentemente all'orientamento nazionale per questa edizione, la possibilità di apprezzare la bellezza dei siti anche nelle ore serali. L'invito è di non perdere questa suggestiva esperienza.”
 
 


Domenico Sguera



castello musei







Il muro della discordia è ancora in piedi, protestano i barlettani

"Il Comune trovi soluzioni per i lavoratori stagionali" SI di Barletta