giovedė 26 maggio 2022




Ultimissime:


Attualita
venerdė, 21  gennaio 2022



11:14:00
Contributo integrativo al canone di locazione annualità 2020
Per richiedere il contributo i cittadini interessati dovranno compilare l'apposita domanda online



Con Determinazione Dirigenziale n. 36 del 14/01/2022 è stato approvato il nuovo bando per l’erogazione dei contributi integrativi al canone di locazione, riferiti all’anno 2020, in ottemperanza alla Determinazione Dirigenziale regionale n. 514 del 13/12/2021.

REQUISITI DI AMMISSIBILITÀ
Per richiedere il contributo i cittadini interessati dovranno compilare l’apposita domanda online, sul modello predisposto dal Comune, in cui dovranno dichiarare il possesso dei requisiti previsti dal bando, tra i quali:
  • Essere titolari di contratto di locazione regolarmente registrato per il 2020;
  • Non avere con il locatore vincoli di parentela e affinità entro il secondo grado o di matrimonio;
  • Non possedere immobili in tutto il territorio nazionale ad uso residenziale adeguati alle esigenze del nucleo familiare, così come definito dalla L.R. n. 10/2014;
  • Non essere titolare, da parte di tutti i componenti il nucleo familiare, dell’assegnazione in proprietà di alloggio realizzato con contributi pubblici;
  • Non aver richiesto, in sede di dichiarazione dei redditi, la detrazione dei redditi d’imposta prevista per gli inquilini di immobili adibiti ad abitazione principale;
  • Non aver beneficiato della quota destinata all’affitto del c.d. Reddito di Cittadinanza e/o Pensione di Cittadinanza di cui al D.L. 28/01/2019 n. 4, convertito con modificazioni dalla Legge 28/03/2019 n.26 e s.m.i. Qualora il beneficiario del Reddito di Cittadinanza decida comunque di presentare domanda, ove non sia possibile individuare la quota destinata all’affitto percepita, il Comune, successivamente alla erogazione dei contributi, comunicherà all’INPS il nominativo del beneficiario ai fini della compensazione sul Reddito di Cittadinanza per la quota destinata all’affitto;
  • Non aver percepito ogni altro contributo pubblico per il sostegno alla locazione riconducibile all’emergenza sanitaria da Covid-19 percepito per l’annualità 2020, in relazione ai soli mesi per i quali si è percepito l’eventuale beneficio;
  • Gli alloggi, per cui si chiede il contributo, non devono appartenere alle categorie catastali A1, A8 e A9 e avere una superficie utile inferiore a mq. 95,00 per nuclei fino a 5 componenti;
  • Non essere assegnatario di alloggio di edilizia residenziale pubblica.
Destinatari dei contributi sui canoni di locazione anno 2020 sono anche:
  • i coniugi separati o divorziati che versano in particolari condizioni di disagio economico;
  • soggetti con redditi del nucleo familiare derivanti da lavoro autonomo o misto.
Per i soggetti rientranti nella fascia a) della graduatoria il limite massimo di reddito è di € 13.405,08 mentre per i soggetti rientranti in fascia b) il limite massimo di reddito è fissato in € 15.250,00 determinato secondo le modalità di cui all’art. 21 della Legge n. 457/78.

TERMINI E MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Le domande di partecipazione dovranno essere compilate, a pena di nullità, esclusivamente sul form online predisposto dal Comune di Barletta e disponibile sulla pagina web all’indirizzo: https://serviziadomanda.resettami.it/barletta.

Le istanze, debitamente compilate e sottoscritte, corredate da tutta la necessaria e idonea documentazione dovranno essere presentate entro il 15/02/2022 a pena di esclusione. In caso di risorse insufficienti rispetto all’intero fabbisogno comunale il provvedimento regionale n. 514/2021 prevede la possibilità di effettuare delle riduzioni con riferimento alle indicazioni fornite dalla Giunta Regionale con la deliberazione n. 999 del 20 luglio 2001, ossia operando delle riduzioni, come ritenuto opportuno, al contributo da assegnare.
 


Redazione



comune-di-barletta contributi







Contributi cultura e spettacolo a Barletta: "Un'ottima notizia e risultato"

Controlli Polizia rafforzati, beccato 24enne con marijuana in tasca