mercoledė 28 febbraio 2024




Ultimissime:


Sport
giovedė, 22  dicembre 2022



17:33:00
Al "Puttilli" bottino pieno contro il Fasano: "Barletta quasi perfetto"
Adesso è quindi giunto il momento di metterci alle spalle un anno incredibile per il sodalizio biancorosso



Dopo la vittoria del Barletta contro i brindisini fasanesi per 2-1, la squadra biancorossa non teme più nessuno. Dopo la diciassettesima ed ultima giornata di andata, la squadra biancorossa mantiene in campionato il secondo posto solitario in classifica sulla scia della Cavese. Il torneo riprenderà domenica 8 gennaio 2023 con la gara casalinga contro il Gladiator, la forte compagine campana che ci superò in occasione del primo turno d’andata.

È giunta l'ora, quindi, di fermarci per tirare il fiato e riprendere il cammino verso la vetta. Ma prima torniamo al match di mercoledì scorso contro il Fasano, squadra arcigna e scorbutica. I ragazzi biancoazzurri di Mister Tisci hanno dimostrato sul tappeto verde del Puttilli di essere una forte compagine nonostante provenisse dal KO casalingo contro il Brindisi per 1-2. Il Fasano cercava a Barletta punti, per la sua anemica classifica, e riscatto e ci stava riuscendo. Al 28’ del primo tempo, infatti, gli ospiti si portavano in vantaggio con l'attaccante Corvino. Tutto lo stadio barlettano si è gelato e la squadra di Farina è sembrata accusare il colpo: per un buon quarto d'ora la squadra, frastornata e sfilacciata tra i reparti, ha sbagliato i più banali dei passaggi. Chiuso malamente, così, il primo tempo, sotto di un gol, i biancorossi sono usciti dagli spogliatoi con un altro piglio, desiderosi di voler rimettere la gara in piedi. Grazie ad alcuni cambi azzeccati dal nostro allenatore, abbiamo assistito ad un'altra gara del biancorossi.

Dopo che il direttore di gara, il Sig. Andrea Migliorini della Sez. di Verona, aveva decretato un rigore in favore dei barlettani per l’atterramento di Di Piazza da parte del portiere del Fasano Ceka, calciato e realizzato dal solito Nicola Loiodice al 3’ del secondo tempo, la squadra biancorossa si è galvanizzata e si è portata in vantaggio al 28’ grazie ad un’azione di contropiede al termine della quale un siluro calciato da fuori area da Sante Russo metteva la sfera in rete. Adesso è quindi giunto il momento di metterci alle spalle un anno incredibile per il sodalizio biancorosso, fatto di Coppe e di una avvincente promozione, e di goderci queste Festività. Ai miei lettori, auguro un buon Natale e felice anno nuovo.



Umberto Casale



Barletta Barletta1922 calcio







Natale, cinghiali e fauna selvatica abbattuti in città: si potranno mangiare?

Felice Pelagio confermato all'unanimità segretario generale dello Spi Cgil Bat