giovedė 6 ottobre 2022




Ultimissime:


Sport
lunedė, 12  settembre 2022



07:50:00
Mennea day 2022 a Barletta: l'atletica ritrova la sua casa
Si guarda già con grande entusiasmo al 2023



L’atletica ritrova la sua casa. Grande successo per il Mennea day 2022 al Puttilli di Barletta, lo
stadio in cui lo stesso sprinter italiano stabilì il record mondiale dei 200 metri a livello del mare.
L’organizzatore Eusebio Haliti: Barletta ora è pronta per i grandi eventi
Con il tempo di 20 secondi e 62 centesimi vince la gara Gold sui duecento metri assoluti del
‘Mennea day 2022-Città di Barletta’ Arnaldo Lazael Romero Crespo, acclamato dagli spalti dello
stadio comunale Cosimo Puttilli, rinato a nuova vita. Non ha deluso le aspettative il cubano già
nella star list, superando il suo personal best di 20"71. Incredulo ed emozionato per aver corso
nella pista in cui lo stesso Pietro Mennea il 17 agosto del 1980 stabilì il record mondiale dei 200
metri a livello del mare, col tempo di 19ʺ96. Secondo il velocista Diego Aldo Petterossi dell’Atletica
Libertas Unicusano Livorno con 21ʺ69 e terzo il toscano Lapo Bianciardi, portacolori dell’Avis
Barletta A.S.D. con 21ʺ87.

Trionfa in 12:03.72 sui 3000 metri, vincendo il ‘Trofeo di Marcia C. Puttilli’, l’atleta andriese delle
Fiamme Gialle Francesco Fortunato, già reduce da un brillante quinto posto nella venti chilometri
negli Europei di Monaco, e vincitore dell’edizione 2016 dei Giochi del Mediterraneo di Tunisi.
Completano il podio Nicola Lomuscio, secondo con 12:11.41, e Giuseppe Disabato, terzo con
12:36.91, entrambi dell’Amatori Atletica Acquaviva. Quinto Leonardo Annoscia del team di casa
Avis Barletta con 13:33:07.

Nella sera di sabato 10 settembre si sono disputati oltre al ‘Mennea day 2022-Città di Barletta’ ed
al ‘Trofeo di Marcia C. Puttilli’, gare riservate a tutte le categorie maschili e femminili tra
Esordienti, Ragazzi, Cadetti, Allievi, Juniores, Promesse, Assoluti e Master.
Tutti i risultati ufficiali sulla pagina https://www.fidal.it/risultati/2022/COD10151/Index.htm.
Il Mennea day rievoca la figura dell’indimenticabile sprinter dell’atletica italiana e mondiale, nel
giorno in cui tutto il mondo ricorda la sua leggendaria impresa. Correre i 200 metri piani con il
tempo di 19ʺ72 nelle Universiadi di Città del Messico del 12 settembre 1979, record del mondo
per quasi 17 anni e ancora primato europeo. Dopo quarantatré anni da quella leggendaria volata
la figura del grande Pietro è sempre nei cuori degli appassionati di atletica di tutto il mondo. Ed è
proprio con questa grande kermesse sportiva che si è inaugurato ieri il rinnovato Stadio comunale
“Cosimo Puttilli” di Barletta (BT), finalmente restituito a tutta la comunità dopo ben 7 anni di
inagibilità. Presenti a rievocare la memoria dell’azzurro campione olimpico di Mosca 1980, le
istituzioni cittadine, capeggiate dal sindaco Cosimo Cannito, e rappresentanti della politica
nazionale, in una logica bipartisan, come l’on. Francesco Boccia e il sen. Dario Damiani.
L’evento sportivo, organizzato dal Gruppo Sportivo AVIS Barletta in collaborazione con ASD
"IoCorro", gode dei patrocini di Patto educativo provinciale, Regione Puglia, Città di Barletta,

Sport e Salute, FIDAL, CONI Puglia e FISDIR, Federazione italiana degli sport paralimpici degli
intellettivo relazionali. L’appuntamento ha chiuso il programma “19''72 - Un anno di atletica”, che
ha interessato per tutto il 2022 la città di Barletta.

«Ora si guarda al futuro - ha commentato a caldo Eusebio Haliti - responsabile organizzativo e
tecnico della kermesse sportiva, e presidente dell’Asd IoCorro. Mi piace sempre ricordare una
frase celebre di Pietro Mennea che diceva: “La fatica non è mai sprecata: soffri ma sogni”. Noi
abbiamo sofferto per anni l'assenza di un impianto sportivo adeguato, trovando soluzioni
alternative, ma ora con il Puttilli Barletta è pronta per i grandi eventi. Il Mennea day 2022 –
conclude Haliti - è stata una grande festa per tutti, dagli atleti in erba a quelli più affermati in
campo nazionale ed internazionale, innamorati dell’atletica e dei suoi valori. Una grande emozione
poter celebrare una vera icona nello sport e nella vita, come la Freccia del sud, nello stadio con la
pista a lui dedicata». Ed è stato proprio un arciere, Vincenzo Leonetti che ha scoccato la freccia dal
suo arco, dando inizio alla storia per immagini sul grande ledwall luminoso che ha ricordato
Mennea correre nella sua Barletta, nel Puttilli appunto, e incontrare lo stesso grande marciatore
barlettano Cosimo Puttilli, per due volte campione italiano, a cui è dedicato l'impianto sportivo
della città. Presenti al suo ricordo anche gli eredi dell’atleta.

L'entusiasmo e gli applausi dagli spalti, finalmente gremiti, dello stadio comunale hanno fatto il
resto, mentre le gare di tutte le categorie si susseguivano a ritmo di musica, scandite dalla mirabile
presentazione e voce stentorea di Claudio Lorusso, già speaker allo stadio Diego A. Maradona di
Napoli per le Universiadi. Durante la manifestazione è stata presentata la squadra del G.S. AVIS
Barletta che parteciperà alla Finale Nazionale di serie A ORO, dei Campionati di Società Assoluti, in
programma i prossimi 17 e 18 settembre a Brescia. A fare gli onori di casa la campionessa
barlettana Veronica Inglese, olimpionica a Rio de Janeiro ed Argento agli Europei di Amsterdam
nel 2016. Si guarda già con grande entusiasmo al 2023.


Redazione



Mennea atletica







Eccidio del 1943 a Barletta, documento inedito del vigile urbano sopravvissuto

Elezioni: tappa a Barletta per Michele Emiliano a sostegno del PD