sabato 21 settembre 2019


Ultimissime:


Politica
venerdė, 26  luglio 2019



13:35:00
Barletta si prepara al Fishing for litter, i sindacati non sono stati invitati
D'Alberto (Cgil): “Domani ci saranno tutti tranne le organizzazioni sindacali”.



“Una cerimonia molto importante quella che si svolgerà domani a Barletta Fishing for litter, il progetto per il recupero dei rifiuti di plastica in mare attraverso l’attività dei pescatori. Un tema delicato come quello delle misure a sostegno dei pescatori e che riguarda non solo i lavoratori ma la collettività, nella quale i sindacati rappresentanti dei lavoratori dipendenti del settore non vengono coinvolti. Nessun invito a partecipare come categoria dei lavoratori dipendenti del settore”, commenta Gaetano Riglietti, segretario generale della Flai Cgil Bat l’iniziativa in cui saranno consegnate ai pescatori le bandiere che saranno issate sui pescherecci in programma domani 26 luglio alle ore 18 presso il Faro napoleonico.

“Insomma, ci saranno tutti tranne i rappresentanti sindacali dei pescatori. Ci auguriamo che sia stata solo una dimenticanza ed approfittiamo dell’occasione per dire che questa è un’idea che ha lanciato un po’ di tempo fa la Flai Cgil a sostegno del reddito dei pescatori. Ne abbiamo parlato anche in occasione di tantissime assemblee che abbiamo tenuto nelle marinerie della Bat nell’ambito dell’agitazione delle marinerie, in cui lanciavamo proprio la proposta di impegnare i pescherecci nella pulizia dei fondali nei momenti di fermo
biologico e non solo, considerandoli vere e proprie sentinelle dei nostri mari. Auspichiamo, vista la convergenza di opinioni, che la discussione possa essere ripresa e portata ad effetttivo compimento per il bene di un intero comparto che ha bisogno di misure di sostegno ma soprattutto di una vera e propria riforma del settore”, concludono Riglietti e Biagio D’Alberto, segretario generale Cgil Bat.


Redazione








Sen. Damiani: "Videosorveglianza a Barletta in arrivo"

Sen. Quarto: "Finalmente l'elettrificazione della linea Barletta-Canosa'. Ventola: 'Era già finanziata'