domenica 15 dicembre 2019


Ultimissime:


Attualita
martedė, 11  giugno 2019



12:36:00
I commercianti pugliesi si schierano contro le droghe
A Bari e a Barletta si diffondono gli opuscoli “La Verità sulla Droga”



Durante il week-end i volontari dell’associazione Dico No alla Droga Puglia hanno messo in atto la distribuzione di opuscoli informativi contro le droghe nelle città di Bari e Barletta. La città di Bari, da sempre fulcro delle attività dell’associazione, si è dimostrata altamente ricettiva nei confronti dell’iniziativa, con moltissimi commercianti che entusiasti si sono prestati alla distribuzione tra cui il Caffè degli Amici e la Farmacia Croce Bianca.
 
In particolare la distribuzione del materiale, in cui sono spiegati gli effetti deleteri derivanti dall’uso delle sostanze stupefacenti, ha preso vita nel quartiere Carrassi della città di Bari, spesso coinvolto in episodi di attività ai fini di spaccio o di carattere violento. L’occasione è stata ideale per la diffusione di uno stile di vita sano e regolare, che non ammette l’uso delle droghe perché altamente dannose per la mente e per il corpo.
 
Nel corso della giornata sono stati distribuiti oltre 300 opuscoli riguardanti gli effetti deleteri delle droghe. Inoltre sono numerose le iniziative in programma nelle prossime settimane, tra queste la partecipazione con uno stand informativo al Festival dell’Arte Pirotecnica di Trani.
 
«Le persone che assumono droga non sempre riescono a percepire il mondo reale di fronte a loro. Sono “assenti. Alcuni pensano, a torto, di “stare meglio” o di “agire meglio” oppure di “essere felice solo” quando assumo droga. Questa è solo un’altra illusione. Prima o poi la droga li distruggerà fisicamente».
 
I volontari ispirati da questa citazione di L. Ron Hubbard hanno deciso di portare avanti la campagna di sensibilizzazione contro le droghe per giungere ad una società ideale senza lo spettro delle sostanze stupefacenti.
 


Greca Colamartino



Barletta commercialisti provincia-bat dico-no-alla-droga bari





Dalla BAT medici in missione in Molise

La Festa di Sant'Antonio è salva!