domenica 16 dicembre 2018


Ultimissime:


Sport
lunedė, 3  dicembre 2018



17:39:00
Rosito Barletta in scioltezza contro il Cus Bari: 100-58 il finale
Biancorossi trascinati da Stephens, prestazione maiuscola per i classe 2000 Caruso e Balducci



Torna finalmente alla vittoria fra le mura amiche del PalaMarchiselli la Rosito Barletta. I biancorossi archiviano la pratica Cus Bari senza particolari problemi grazie al 100-58 finale e si confermano al quinto posto in classifica in piena zona playoff. Ora testa al prossimo impegno, con Stephens e compagni attesi dal fanalino di coda Murgia Basket Santeramo nel penultimo appuntamento del 2018.

La cronaca
Nicola Degni, Rainis, Stephens, Adersteg e Defazio vanno a comporre il quintetto. Dopo un avvio equilibrato, le giocate di Adersteg e Defazio permettono alla Cestistica di prendere la testa della gara (9-4). Il Cus risponde con i tiri liberi di Abrescia, ma due contropiedi concretizzati da Stephens e un canestro in penetrazione di Adersteg costringono coach Miriello a chiamare subito un timeout per riordinare le idee. I primi 10’ di gioco vanno in archivio sul 27-10. Nel secondo periodo è Stephens a prendersi la scena: prima si fa notare per una stoppata al tabellone su Muscatelli, poi colpisce dalla linea dei 6.75 e infine mette a referto due tiri liberi per il momentaneo massimo vantaggio (40-16). Il Cus non regge il ritmo, Barletta invece trova con una certa continuità la via del canestro: le squadre vanno al riposo lungo sul 57-27. Al rientro sul parquet, Adetsteg concretizza subito un gioco da tre punti. Lo spartito della gara non cambia: il Cus Bari continua a litigare con il ferro, mentre la Rosito Barletta mette in mostra tutto il proprio repertorio a suon di canestri. Il terzo quarto si conclude 83-41. Con la partita ormai in ghiaccio, la Cestistica si limita a gestire il vantaggio fino al termine della gara: 100-58 il finale al PalaMarchiselli. Ottima prestazione per Stephens (33 punti), bene anche Adersteg (17 punti) e Rainis (10 punti). Gli applausi, però, sono tutti per i “millennials” Donato Caruso e Andrea Balducci: i due classe 2000 lanciati in campo da coach Degni nel terzo periodo sfiorano la doppia cifra, mettendo a segno rispettivamente 9 punti e 7 punti. I segnali in vista del futuro sono più che incoraggianti.

Rosito Caffè Barletta - Cus Bari 100-58 (27-10; 30-17; 26-14; 17-17)
Rosito Barletta:
Degni N. 3, Stephens 33, Adersteg 17, Rainis 10, Defazio 9, Diblasio 3, Rizzi F. 8,
Balducci 7, Caruso 9, Del Negro 1. Coach: Degni L.
Cus Bari: Abrescia 5, Muscatelli 14, Petronella 7, Rutigliano 8, De Astis D. 2, De Astis A. 8, Ravelli
14, Lupo, Martellotta, Battista. Coach: Miriello


Redazione



barletta nuova-cestistica-barletta basket rosito





Torna l'iniziativa solidale “Stelle di Natale 2018”

Flai Cgil Bat: sotto la lente d'ingrandimento la disoccupazione agricola