domenica 14 aprile 2024




Ultimissime:


Sport
giovedė, 28  marzo 2024



16:27:00
Derby della Bat, al Puttilli passa la Fidelis Andria per 1-2
La cronaca testuale del match



Un derby della Bat che va in archivio, al Puttilli finisce 1-2 per la Fidelis Andria, illude il pari di Mamadou Ngom del minuto 73, clima surreale per l’assenza di entrambe le tifoserie per via del lutto che ha colpito il Gruppo Erotico per la morte di Pedro Digiorgio, cordoglio anche della Brigata Fidelis che come i fratelli Barlettani hanno lasciato vuoti gli spicchi di curva a loro dedicati.
Ciullo schiera il solito 4-3-3 con una grande novità, una difesa completamente over: Sapri tra i pali, Lacassia e Lobosco sulle fasce, Camilleri e Capone centrali, centrocampo under con l’unico over Basanisi, i classe 2005 Del Prete e Fornaro come mezz’ala, attacco con Pulina e Caputo ai lati di Lamonica. La Fidelis di mister Giuseppe Scaringella risponde schierandosi a specchio: Baietti in porta, Padalino e Riefolo terzini, coppia Telera e Ferrara, centrocampo con Cancelli, Cecere e Quitadamo, trio d’attacco Strambelli e Giambuzzi, al centro Jefferson. Al 3’ primo squillo del match di marca ospite con Strambelli, il suo tiro dalla lunga distanza è deviato in corner. VANTAGGIO FIDELIS ANDRIA AL MINUTO 6, cross di Strambelli insidioso, risponde in uscita Sapri, sulla respinta Giambuzzi da due passi realizza il vantaggio Federiciano. 0-1 al Puttilli. Un giro di lancette e i biancazzurri sono ancora insidiosi, Strambelli prova la conclusione che deviata è buona per Jefferson che di testa la manda alta. Al 10’ Padalino salva la Fidelis, cross di Fornaro, il 2004 allontana provvidenzialmente nell’area piccola in corner. Barletta vicino al pareggio al quarto di gara, Lamonica è messo giù al limite, dal piazzato ci prova Lobosco che con una conclusione bassa la manda di poco al lato, al ribaltamento di fronte Giambuzzi sbaglia un rigore in movimento, gara che incomincia ad accendersi. Al 19’ Fornaro prova la conclusione in area, più un cross che un tiro, sul secondo palo però non c’è nessuno per il tap-in. Al 21’ Caputo prova la conclusione da fuori, illusione ottica del gol, si resta sullo 0-1. Quattro minuti dopo ripartenza ospite, scambio Quitadamo – Jefferson con l’ex Catania che la mette in mezzo, sponda di Quitadamo per Cecere, tiro del 2005 bloccato da Sapri. Primo giallo del match è per Lobosco reo di esser entrato in ritardo su Telera. 35’ cross di Lacassia, testa di Caputo, palla fuori misura. 3 minuti dopo botta da fuori di Basanisi deviata, Baietti rischia qualcosa ma la sfera termina in corner, dal piazzato Barletta vicina al pareggio, testa di Camilleri, Baietti respinge e salva la Fidelis. Primo giallo anche per i federiciani, ammonito Ferrara per fallo su Lamonica. Giallo anche per Fornaro per un fallo a metà campo su Strambelli. Un minuto di recupero allo scoccare del 45’ minuto. Al via del secondo tempo stessi 22 in campo, al 52’ rischia l’Andria, Telera atterra Basanisi in ripartenza, punizione per il Barletta, dal piazzato Basanisi tira in porta, sfera in corner. Doppio cambio nel Barletta, fuori Fornaro e Lacassia, dentro Garofalo e Ngom. Al 63’ doppio giallo per la Fidelis, dentro Russo e Scaringella, fuori Jefferson e Strambelli. Al 68’ corner Fidelis, Telera la spizza, blocca facile Sapri. Al 71’ dentro Diaz al posto di Lamonica, non osa la doppia punta Ciullo. Cambio anche per l’Andria, fuori Quitadamo, dentro Bottalico. SI RIAPRE IL MATCH, LA PAREGGIA IL BARLETTA AL MINUTO 73, cross da punizione di Caputo, di testa Ngom la spizza e batte Baietti, 1-1 al Puttilli. Al 78’ vicino al vantaggio la Fidelis, cross in area, testa di Telera, bravo Sapri a respingere con difficoltà, Scaringella poi da posizione defilata sbaglia il tap-in. Cambio negli ospiti, fuori Giambuzzi dentro Varsi. All’81’ buona occasione per i biancazzurri, Varsi la appoggia per Russo che però spara alto, cambio per i padroni di casa fuori Lobosco dentro Inguscio. DI NUOVO IN VANTAGGIO LA FIDELIS, ripartenza biancazzurra, errore di Inguscio, Sante Russo libera Cecere, tutto solo in area batte Sapri, minuto 83, 1-2 al Puttilli. Tre minuti dopo cross di Inguscio dalla sinistra, Diaz impatta di testa, sfera di pochissimo al lato. Minuto 88, Scaringella liberato da un compagno prova la conclusione in area, blocca in due tempi Sapri, spavento per il Barletta. Allo scoccare del 90’, sono 6 i minuti di recupero. Padroni di casa all’arrembaggio per trovare il pareggio ma la Fidelis resta in dieci, Padalino su pressione di Garofalo tira un calcio al numero 74 barlettano, l’arbitro non ha dubbi ed espelle il terzino ex del match. Al Puttilli finisce 1-2, la Fidelis Andria batte il Barletta e conquista 3 punti importanti per la zona playout, biancorossi che complicano ancora una volta la corsa salvezza diretta.
 


Giuseppe Schiavone










Comitato Bellezza Creativa, allestito in Piazza Caduti un uovo gigante

Uova di pasqua ai bambini del reparto pediatrico dell'ospedale di Bisceglie