mercoledė 24 luglio 2024




Ultimissime:


Sport
lunedė, 30  gennaio 2023



09:33:00
Il Barletta non sa più vincere
Sabato contro il Bitonto, una chance da sfruttare



Solo tanta sfortuna e tanta rabbia, al cospetto di cento tifosi barlettani assiepati sugli spalti del Fittipaldi e mai domi, protagonisti di un tifo squarciagola lungo tutto il match. Per l’occasione, contro il Francavilla in Sinni, debuttava il nuovo arrivato in casa biancorossa, Claudio Cristallo, classe 2003 e barlettano doc, arrivato dal Monopoli, un ottimo centrocampista che ha messo in mostra le sue ottime qualità rivelandosi il migliore in campo.

Ebbene, il risultato finale dell’incontro giocato in terra lucana è stato quello di uno 0-0 sbiadito, su un terreno di gioco pietoso, infame sul quale la sfera non si poteva controllare. Dopo i pareggi contro Molfetta e Cavese, quella contro il Francavilla è stata un’altra occasione buttata alle ortiche per restare nella scia della capolista biancoblu campana. I biancorossi perdono contatto dalla Cavese portandosi a meno quattro dalla vetta e, inoltre, lasciando la seconda posizione in classifica a vantaggio del Nardò che, dopo la vittoria per 0-2 a Molfetta, si è issato a trentanove punti, si ritrovano in terza posizione. Diciamocelo tra di noi, il pari conquistato in Basilicata ci va molto stretto vista la mole di gioco che la formazione biancorossa ha prodotto e le tante occasioni da gol che i nostri attaccanti non hanno saputo sfruttare. Alla fine dei conti, il portiere di casa Liso è risultato uno dei migliori in campo per la sua squadra.

Ormai ci stiamo abituando, questo è un periodo no per i biancorossi, nulla gira per il verso giusto: tante palle gol non finalizzate per poi rimanere con un pugno di mosche in mano. La formazione di casa del Francavilla, guidata dal Tecnico Claudio De Luca, come previsto, è scesa in campo determinata e carica per fare punti, l'incontro si è così rilevato tosto e problematico, i lucani hanno lottato su ogni pallone con il coltello tra i denti per smuovere la loro anemica classifica e cercare di uscire dalla zona dei play-out. Ora in casa Barletta dopo questi tre passi falsi accompagnati dalla malasorte, bisognerà stare calmi e sereni perché nulla è ancora perduto, bisogna voltare pagina e concentrarsi sul match di sabato contro i rivali bitontini.
 


Umberto Casale



Barletta Barletta1922 calcio







La Via della Felicità ripulisce il Parco dell'Umanità a Barletta

Movida: controlli dei Carabinieri nei locali di Barletta