domenica 21 luglio 2019


Ultimissime:


Politica
giovedė, 6  giugno 2019



19:46:00
DC Barletta: "Urge risolvere la questione dei costi di scarti di pescherie e macellerie"
L'appello di Rocco Tarantino



La segreteria cittadina di Democrazia Cristiana è lieta di annunciare alle molteplici pescherie e
macellerie che ci hanno delegato a risolvere l'atavico problema legato ai costi di smaltimento degli scarti
con denominazione " rifiuti speciali " prodotti dalle loro attività che siamo in grado ad oggi di garantire la
soluzione del problema antecedentemente alla tempistica annunciata dall'amministrazione . Da anni
infatti tale aggravio di spesa pesava sulle spalle dei commercianti e si sommava al già pesante fardello
del pagamento della tassa comunale sui rifiuti . Dopo l'incontro che la rappresentanza della DC di
Barletta e le categorie portatrici dell'istanza avevano avuto con il sindaco Cosimo Damiano Cannito e il
Dirigente dell'ufficio tributi , il primo Cittadino concorde con il dirigente aveva comunicato la volontà di
porre soluzione al problema , delegando in quella sede gli uffici preposti ad attuare la ricerca di una
soluzione tecnica finalizzata alla ridenominazione dei prodotti di scarto di macellerie e pescherie ,
riservando l'attivazione delle procedure al 2020 per esigenze di bilancio . La nostra azione confortata
dalla presenza costante dei cittadini/esercenti produceva in tempi successivi fino all'epilogo odierno ,
l'interesse delle ditte di zona che svolgono ormai da circa vent'anni l'attività di ritiro degli scarti previo
contratto annuale e pagamento di una quota di 600 euro annui . Premettendo che avevamo già palesato
nelle prime comunicazioni a mezzo stampa che il prodotto di scarto delle macellerie e delle pescherie se
trattato produce di per se guadagno bastante per le ditte che operano il ritiro e che quindi l'ulteriore
richiesta del canone annuale era discordante con un equo rapporto tra le aziende produttrici e le aziende
che ritiravano gli scarti , possiamo oggi dire che avevamo pienamente ragione . Infatti ad oggi su Barletta
le ditte che si occupano del ritiro degli scarti per timore di perdere guadagni e utili per le loro aziende
stanno proponendo contratti annuali equi e a COSTO ZERO . Si conclude così per il momento un azione
che nasceva due anni fa sotto spinta dell' associazione BARLETTA AZIONE 360° un associazione di
liberi cittadini che merita la nostra attenzione ed il nostro rispetto , perchè primari autori delle azioni di
denuncia che oggi hanno portato la segreteria di Democrazia Cristiana di Barletta le ditte portatrici delle
istanze e l'amministrazione stessa a godere della soluzione del problema . Vogliamo comunicare alle
imprese che operano il ritiro degli scarti che siamo oltremodo felici che la situazione abbia preso la via
del libero mercato , augurando ogni bene per le loro attività , sarete comunque il primo esempio di una
strategia commerciale che in un momento di così forte sofferenza del mercato potrebbe essere
positivamente utilizzata in vari settori , la strategia " dell'impresa che aiuta l'impresa " . Ringraziando il
sindaco di barletta e la sua amministrazione per l'interesse e la sensibilità dimostrata per i problemi della
categoria pescherie e macellerie portatrici dell'istanza , rinnoviamo a tutti i cittadini la disponibilità
completa della nostra segreteria nel recepire istanze e segnalazioni su reali problematiche inerenti la
nostra città.

A tale scopo potrete utilizzare la mail rocco.tarantino@dconline. info o la mail della nostra pagina
facebook "democrazia cristiana Barletta"


Redazione



rocco-tarantino scarti macellerie pescherie costi rifiuti-speciali





Caracciolo: “La Regione chiede al Ministero declaratoria per le gelate"

International Challenge Barletta, doppio successo per la FitSport Italia