giovedė 6 ottobre 2022




Ultimissime:


Cronaca
lunedė, 1  agosto 2022



12:28:00
Ricettazione e lesioni, a Barletta arrestati due andriesi
Dopo un lungo inseguimento, la vettura dei fuggitivi ha speronato l'autovettura di servizio



I poliziotti del Commissariato di P.S. di Barletta in data 18 Luglio, nell’ambito dell’attività di controllo del territorio, hanno tratto in arresto un cinquantacinquenne ed un ventitreenne, entrambi di Andria, resisi responsabili, in concorso, di resistenza a P.U., lesioni, danneggiamento aggravato, ricettazione e possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso.

Nella notte tra Domenica e lunedì i due uomini, a bordo di una  Fiat Punto, erano stati segnalati aggirarsi  con fare sospetto tra i veicoli parcheggiati e dopo essere stati intercettati dagli agenti della Volante, che intimava loro l’Alt Polizia, anziché arrestare la marcia, acceleravano l’andatura ed a forte velocità si davano alla fuga, percorrendo contromano le vie cittadine, cercando con manovre spericolate di mandare fuori strada la volante. 
Dopo un lungo inseguimento, la vettura dei fuggitivi dapprima speronava l’autovettura di servizio e poi, dopo essere entrata controsenso sulla SS 16 bis, perdeva il controllo del mezzo, andando ad impattare contro il guard-rail.

I due occupanti del mezzo venivano subito raggiunti dagli Agenti che, con non poca fatica, riuscivano a bloccarli, e a mettere in sicurezza gli utenti della strada che sopraggiungevano.
Entrambi gli Agenti riportavano lesioni a causa dell’impatto provocato dalla manovra posta in essere dai fuggitivi per guadagnarsi la fuga.

I due autori dei fatti in questione, non sono nuovi a reati della stessa indole, inoltre, il conducente dell’auto era sprovvisto di patente di guida in quanto revocata. Dopo essere stati medicati per escoriazioni e contusioni riportate nell’impatto, i due associati presso la Casa Circondariale di Trani, a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trani.


Redazione



polizia







A Canne della Battaglia un concerto per commemorare la battaglia

Tappa a Barletta per Michele Agostinetto: “un viaggio da sclero” per l'Italia