lunedė 18 ottobre 2021


Ultimissime:


Attualita
domenica, 29  agosto 2021



10:16:00
"Dico NO alla droga": primo seminario itinerante a Barletta
Un incontro che ha come scopo quello di informare sulle conseguenze e breve e lungo termine causate dall'abuso di alcol



Venerdì 27 Agosto dalle ore 20:00, Piazza Plebiscito a Barletta ha ospitato l’Ambulatorio Popolare e l’associazione Dico NO alla droga Puglia per affrontare il tema dell’alcol e i suoi effetti.
 
Si è trattato di un seminario itinerante che ha come scopo quello di informare i cittadini barlettani, giovani ed adulti, sulle reali conseguenze e breve e lungo termine causate dall’abuso di alcol.
 
L’associazione ha puntato su questo tema, in quanto il fenomeno è sempre più diffuso tra i giovanissimi oltre al fatto che dalle notizie di cronaca se n’è molto sentito parlare a causa dei fatti noti verificatisi sulla litoranea Pietro Mennea.
 
Ad introdurre l’evento era presente il Sig. Pierpaolo Ramondetta, Vicepresidente dell’associazione Dico NO alla droga Puglia, l’Avv. Cosimo Matteucci dell’Ambulatorio Popolare, ed è avvenuto l’intervento del Dott. Leonardo Prascina, nutrigenetista che ha spiegato a livello scientifico gli effetti dell’abuso di alcol.
 
All’evento presenti molti cittadini che hanno ricevuto anche la copia gratuita dell’opuscolo “La Verità sulla Alcol” consegnata dall’associazione Dico NO alla droga Puglia.
 
Questo voleva essere un primo incontro estivo per poi a Settembre riprendere le attività con gli istituti scolastici.
 
Il Presidente dell’associazione Dico NO alla droga vuole ricordare le parole dell’umanitario L. Ron Hubbard, che scrisse: “L’arma più efficace nella guerra contro la droga è l’istruzione.” Infatti le innumerevoli attività che l’O.d.V. porta avanti da anni non hanno un intento moralistico ma sono finalizzate ad una corretta informazione sul tema.
 


Redazione



Barletta dico-no-alla-droga







Vaccinazioni, nella Bt 900 studenti partecipano alla prima giornata dedicata

Frequenti episodi di bullismo, psicologi Puglia: "Ricostruire senso comunità"