giovedý 2 luglio 2020


Ultimissime:


Attualita
domenica, 31  maggio 2020



09:21:00
Deturpato murales antifascista, Cgil Bat: «Non riuscirete a cancellare la memoria»
«Gesti simili, non fanno altro che rinvigorire tutte le nostre convinzioni»



«Chiunque abbia tentato di cancellare il murales dedicato alla memoria dei fratelli Vitrani deve sapere che non riuscirà con questo gesto a cancellare la memoria collettiva della stragrande maggioranza dei cittadini di Barletta che invece, esattamente come hanno fatto Pietro e Ruggiero nel 1943, crede fermamente negli ideali dell'antifascismo e della Costituzione italiana. Anzi, semmai gesti simili, non fanno altro che rinvigorire tutte le nostre convinzioni». Così il segretario generale della Cgil Bat, Biagio D'Alberto commenta quanto accaduto a Barletta dove ignoti hanno deturpato il murales nei giardini De Nittis.

«Nessuno può rimuovere la memoria antifascista di Barletta, città che, ricordiamo a coloro che nel buio hanno compiuto questo vile gesto, è decorata con due medaglie per la Resistenza. Nell'esprimere solidarietà all'Anpi e al Collettivo Exit apprezziamo la volontà di ripristinare questo simbolo a stretto giro di posta, già in occasione del 2 giugno. Speriamo per l'ultima volta, visto che il murales è già stato bersaglio di sfregi alcuni anni fa», conclude D'Alberto.


Redazione



anpi collettivo-exit cgil







“Scelti per voi”: torna la guida per gli utenti della biblioteca di Barletta

Coronavirus, oggi tre decessi ma nessun nuovo caso nella provincia Bat